News ed eventi a Trapani
PRENOTA ADESSO
      

LE ISOLE EGADI

LE ISOLE EGADI

Le tre isole che formano un mini-arcipelago al largo di Trapani sono Favignana, Levanzo e Marettimo. Si tratta di isole incantevoli immerse nelle acque cristalline. Sono note per essere state abitate fin dalla preistoria.
Le pitture preistoriche a carboncino ritrovate sulle coste e nelle grotte ritraggono vari animali, i primi tentativi di pesca (tonno e delfini sono riconoscibili), tecniche di allevamento (una donna trattiene un bovino con un laccio) ed immagini rituali come danze propiziatorie.
Questi dipinti sono compatibili con i franco-cantabrico pitture rupestri di Lascaux nel sud-ovest Francia e di Altamira in Spagna
L´isola è spesso definita come La Farfalla a causa della sua forma.
In tempi più recenti, le sorti di tutta l´isola sono stati indissolubilmente legati con la famiglia Florio storica proprietaria di tonnare come quella del porto, dove una torre domina ancora l´orizzonte.
In tempi passati la mattanza (tradizionale pesca del tonno, da alcuni considerata crudele rituale consistente nella uccisione deii tonni intrappolati nelle reti chiamate camera della morte) fu il principale mezzo per guadagnarsi da vivere sull´isola.
Favignana si estende su una superficie di circa 20mq. L´Occidente "ala" è dominata dalla Montagna Grossa.
La parte orientale dell´isola, d´altro canto, è piatta ed accoglie il centro abitato. La costa è molto frastagliata, qua e là, con brevi tratti di spiaggia sabbiosa.
Oltre la pesca del tonno, delle cave di tufo sono state la seconda fonte di occupazione e di reddito. Una volta tagliati, i blocchi venivano trasportati altrove in Sicilia ed esportati in Nord Africa.
Vicino al mare, lungo la costa orientale, alcune delle vecchie cave sono state in parte sommerse dai flutti in da una frana. Nei casi in cui penetra, il mare lascia piccole piscine d´acqua geometrici. Le più spettacolari cave si trovano nella zona Scalo Cavallo, Cala Rossa, e Bue Marino.
Favignana città - La città principale dell´isola, anzi di tutto l´arcipelago, è costruito intorno a un piccolo porto che si annida in una grande baia. Sulla skyline, arroccato sulla sua collina molto personale, si trova il Forte di Santa Caterina (ora sotto il controllo militare), che ha cominciato la vita come una antica stazione di avviso saracena, che è stata ricostruita dal re normanno Ruggero II, e successivamente ampliata prima di servire come una prigione sotto il dominio borbonico (1794-1860).

Balneazione e le spiagge –
Ci sono due spiagge principali: una piccola baia sabbiosa a sud della città a Cala Azzurra, e, sempre nella parte meridionale, ma un po ´ad ovest di questa, si trova l´ampia spiaggia denominata Lido Burrone. Per coloro che non hanno mezzi di trasporto propri, c´è un servizio di autobus ogni ora. Le baie rocciose sono più emozionanti e avvincenti, in particolare Cala Rossa e Cala del Bue Marino.
L´altra metà dell´isola ospita queste belle baie come la Cala Rotonda, Cala Grande e Punta Ferro, che funge anche da una zona popolare per le immersioni.
Le grotte –
Il lato ovest della montagna digrada verso il mare, formando una serie di suggestive grotte ed anfratti.
Ogni mattina d´estate, quando il mare è calmo al porto, i pescatori fanno a gara tra loro per condurre i visitatori a vedere le grotte più pittoresche: Grotta Azzurra (così chiamato per via del colore dell´acqua), Grotta dei Sospiri (la Grotta di Sospiri che suona i suoi lamenti in inverno), e la Grotta degli Innamorati (Lovers ´Grotto), così chiamato a causa di due rocce identiche affiancate profonda contro la parete posteriore.

 

« Guarda tutte le novità

 


 

B&B Trapani - A Babordo

Via Sant'Andrea, 2 - 91100 Trapani
Tel. +39 328 0459542 | Email: info@ababordo.it